E’ una domanda retorica, ovviamente. Noi ne siamo convinti, dal giorno in cui abbiamo posato la prima pietra del nostro progetto imprenditoriale.

Ma la gioia di questo mese di Dicembre appena trascorso, passato in primavera con orde di turisti meravigliati del sole e delle bellezze della nostra terra, in manica di camicia, combattendo a suon di felicità e sorpresa i pregiudizi che accompagnano sempre i viaggi verso sud, ci ha spinti ad un analisi più approfondita, nella speranza che questo possa davvero essere un punto di partenza e di stimolo per chi di dovere. Ma anche e  sopratutto per noi, che di questa città siamo custodi e primi promotori.

tumblr_static_6lvomjr2f5wkcc04okkg0goks

Quest’anno possiamo davvero definirlo l’anno della rinascita per la nostra industria ricettiva.

Schermata 2016-01-14 alle 14.54.14

Come di vede dal grafico (fonte diarionapoletano.wordpress.com) un trend di visite in forte crescita che ci fa ben sperare. A patto che si inizia a pensare seriamente come alimentare e stabilizzare questa tendenza. Secondo noi bisogna lavorare con forza su due punti fondamentali:

  1.  è la necessaria riscoperta identitaria e culturale della nostra città. Una consapevolezza dell’accoglienza e delle possibilità di benessere che questa può produrre.
  2. La seconda è una definizione strategica a livello regionale di un piano chiaro e definitivo per il turismo.

Senza queste due direttrici, saremo al punto di partenza e la sensazione di aver sprecato ancora una volta una grande occasione, si ripresenterà per portarci il salatissimo conto.

Staff Regina Margherita.